standard-title RE-START 2.0 Progetto sostenuto con i fondi del POR FSE Lombardia 2014-2020 id. 1191430

RE-START 2.0

Progetto sostenuto con i fondi del POR FSE Lombardia 2014-2020 id. 1191430

 

Titolare comune di Cremona

Partners effettivi:
Cooperativa di Bessimo, Cooperativa  Nazareth,  Csv Lombardia sud , Consorzio Solco  , Copser Impresa sociale,  Coop. Altana, Consorzio Arcobaleno, Coop. Krikos, Fondazione Medeo, Provincia di Cremona, Servizi per l’accoglienza

Partners Associati:
Azienda sociale del Cremonese, Comunità sociale di Crema.  Comune di Crema, Consorzio casalasco dei servizi sociali, Asst di Cremona e Crema, Ats della Valpadana, Coop Il Calabrone coop di tipo B,  Coop. Il Cerchio, Coop. Gardenia, Arci di Cremona, Confcooperative di Cremona, Uisp di Cremona, Fondazione Benefattori Cremaschi

Destinatari dell’intervento:
Adulti in esecuzione penale interna/ esterna

 Il progetto prevede le seguenti aree di intervento:

  • Accompagnamento individuale nella fase della detenzione interna e/o esterna per una presa in carico integrata al fine di definire percorso di reinserimento sociale
  • Informazione e sensibilizzazione rivolte al mondo dell’associazionismo e della cittadinanza per diffondere il concetto di giustizia riparativa e dell’inserimento di soggetti autori di reato
  • Interventi propedeutici all’inserimento lavorativo: finalizzati ad una conoscenza approfondita dei soggetti dal punto di vista attitudinale e professionale.
  • Accoglienza abitativa temporanea: offrire un’accoglienza abitativa temporanea a soggetti che possono accedere alla misure esterne in situazione di fragilità e emarginazione
  • Interventi di empowerment rivolti a soggetti detenuti in situazione di particolare fragilità

 La cooperativa di Bessimo gestisce in stretta collaborazione con diversi attori coinvolti azioni di:

  • accompagnamento individuale: nella fase della detenzione esterna con la figura dell’agente di rete
  • Interventi di Empowerment: con attività gruppali diversificate
  • Genitorialità: gruppi di parola a sostegno della genitorialità attraverso un’esperienza guidata da professionisti
  • Fabbrica della fiaba: oltre al genitore sarà coinvolto il nucleo familiare per la costruzione della propria favola   che funga da  proiezione  alla storia personale  a cui   si possa scegliere  un “lieto fine” Al termine del percorso guidato da professionisti  sarà organizzato in collaborazione con la coop. Altana un evento di presentazione.
  • Dipendenze: gruppi co-condotti con un professionista del SERD di Cremona
  • Fragilità: gruppi ricolti a giovani anche consumatori condotti da due professionisti

 

Riferimenti:

Agente di rete – Riccardo Manara
Cell. 3479190164
Mail servizocarcerecr@bessimo.it

Gruppi:
Francesca Salucci
Cell. 345.5772300
Mail  serviziocarcerecr@bessimo.it

L’Isola che non c’è: sostanze, viaggio di sola andata

«L’Isola che non c’è» è un’attività nata all’interno del progetto «Re-Start – Percorsi di reinserimento socio-lavorativo oltre la pena» di cui la Cooperativa di Bessimo è partner e prevede lo svolgimento di un gruppo in carcere con persone con problemi di tossicodipendenza inserite in un progetto di affidamento in struttura – anche esterne alla Cooperativa di Bessimo.

Il tema del gruppo è «le sostanze» e il suo sviluppo passa attraverso la domanda «Quanto siete capaci di raccontare e spiegare la sostanze ai giovani?». Da qui è nata la pubblicazione (la brochure gialla nelle foto) che racconta il «viaggio di sola andata» – come ben spiega il sottotitolo – appunto nelle sostanze. 

«La brochure prodotta – spiega Francesca Salucci, responsabile della Comunità di Cremona e del gruppo “L’Isola che non c’è” – è rivolta ad adolescenti e giovani con intento preventivo ed è redatta da chi è passato attraverso l’uso di sostanze. Il lavoro si è arricchito con il coinvolgimento dei ragazzi della Comunità di Cremona che hanno realizzato le grafiche per la brochure e hanno così collaborato con le persone coinvolte nel progetto nonostante non si siano mai conosciuti e incontrati: un lavoro di condivisione a distanza il cui esito si spiega da solo nelle immagini che qui vedete».

Bilancio Sociale 2017 - La presentazione del progetto

DICONO DI RE-START

Da “La Provincia” di Cremona del 31/1/19 

Per leggere l’articolo: clicca sull’immagine oppure clicca QUI

Sto caricando…