standard-title Pit-Stop Progetto sostenuto con i fondi del POR FSE Lombardia 2014-2020 id. 1181840

Pit-Stop

Progetto sostenuto con i fondi del POR FSE Lombardia 2014-2020 id. 1181840

progetto_sostare_loghi

 

Titolare: Comune di Bergamo

Partner Effettivi: cooperativa sociale di Bessimo, Risorsa Sociale Azienda Speciale Consortile, Comitato Carcere Territorio, Cooperativa sociale Calimero, l’Opera Bonomelli Nuovo Albergo Popolare di Bergamo, – Cooperativa Ruah, Associazione  Sconfinando Consorzio  Mestieri.

Partner  Associati: ATS BG, ASST  Papa Giovanni, Provincia di Bg, Cisl, Cigl, Ambiti di  Valle Imagna, Val serian superiore,  Seriate, Grumello, Dalmine, Isttituo Superiore Natta, istituto superiore Caniana,  CSV, Confcooperative di Bg,  Opera Pia Caleppio,  Associazione Bambini senza Sbarre.

Target: soggetti adulti in esecuzione penale interna ed esterna.

 Il progetto prevede le seguenti azioni:

  • Progetto di reinserimento individuale:Obiettivo dell’area e la definizione tramite il progetto di presa in carico integrata di inclusione sociale,percorsi finalizzati a supportare e implementare azioni a sostegno dei processi di assistenza, accompagnamento e reinserimento sociale, familiare ed educativo, fin dalla fase di detenzione.
  • Sensibilizzare: informazione e sensibilizzazione Obiettivo dell’area e informare sia all’interno dell’Istituto Penitenziario che all’esterno le persone potenzialmente destinatarie del progetto, sensibilizzare il contesto territoriale e condividere l’opportunità  della cartella sociale unica in uso dai servizi territoriali per una presa in carico sinergica.
  • Interventi propedeutici all’inserimento lavorativo Obiettivo e promuovere e incrementare l’accesso alle misure alternative sia che la persona provenga dalla detenzione intramuraria che dal territorio.
  • Accoglienza abitativa temporanea   obbiettivo  offrire  un accoglienza abitativa temporanea a soggetti  che possono accedere alla misure  esterne.

L’azione della cooperativa di Bessimo si inserisce nel  progetto individuale nell’offrire ai detenuti con problemi di tossico/alcool dipendenza opportunità  di confronto, di crescita e di sperimentazione nella dimensione gruppale per istituire uno spazio mentale che promuova la cura, spezzando l’equivalenza: “uscita dal carcere=benessere psicologico” per fare posto all’equivalenza: “capacita di prendersi cura di se=benessere psicologico”.

Il Gruppo:

Un gruppo di orientamento rivolto ai detenuti tossico-alcool dipendenti sulla scelta volontaria di un percorso territoriale o comunitario che si svolge direttamente nelle sezioni circondariale, penale e femminile.

I gruppi a cadenza settimanale hanno una durata che varia dai due ai tre mesi.

La selezione delle persone è di competenza del personale dell’ U.O. SERT interna al carcere.

I  gruppi sono condotti da due educatori professionali: Enrica Recanati e Natale Basile.

Rif.
Enrica Recanati
cell 347 8845109

 

Sto caricando…