standard-title Modello 231/2001

Modello 231/2001

231

Con delibera del Consiglio di Amministrazione del 17 novembre 2014 la Cooperativa di Bessimo ONLUS ha adottato il modello organizzativo per la prevenzione dei reati  ex D. Lgs 231/2001.

Contestualmente è stato nominato l’organo monocratico  di vigilanza (OdV), nella persona del Dott. Beltrami Roberto.

Come previsto dalla normativa, il contenuto del modello è pubblicato sul sito internet della cooperativa (www.bessimo.it), cui si rimanda per gli approfondimenti.

Il modello 231 è stato realizzato anche in considerazione del fatto che la Regione Lombardia lo richiede, con scadenza al 31 dicembre 2014, nei requisiti per l’accreditamento.

Il decreto 231 prevede sanzioni per l’ente che non si sia organizzato per evitare fenomeni criminosi in seno all’impresa, quando soggetti funzionalmente riferibili all’ente abbiano commesso taluno dei reati indicati dallo stesso decreto.

L’adozione del modello avviene nella convinzione che la sua efficace attuazione non soltanto consenta alla nostra cooperativa di beneficiare dell’esimente prevista dal modello 231/2001, ma migliori, nei limiti previsti dallo stesso, la governance, limitando il rischio di commissione dei reati previsti dal Decreto e i relativi risvolti morali ed economici.

A questo proposito la predisposizione del modello organizzativo di gestione e controllo prevede la redazione di un  Codice Etico, contenente le norme di comportamento, diritti, doveri e responsabilità richieste della Società ,degli amministratori, dirigenti, soci, dipendenti e collaboratori.

L’applicazione del modello e le categorie dei reati che deve prevenire sono elencate nella parte generale ed in quella speciale, allegate e parte integrante del codice etico. La descrizione dei rischi di reato è parte integrante del modello e si sofferma sulle unità organizzative esposte al rischio, sulle occasioni di realizzazione della condotta illecita nonché sulle modalità di realizzazione. A fronte di questi rischi sono stati individuati i protocolli di controllo, ovvero i comportamenti e le procedure cui tutti i soggetti devono attenersi nello svolgimento delle proprie mansioni, al fine di prevenire la commissione dei reati.

Il funzionamento di tale organizzazione è garantito da un organismo di vigilanza monocratico che controlla l’effettiva applicazione del codice etico.

Il Consiglio di Amministrazione e l’OdV sono a disposizione per ogni chiarimento fosse necessario in questa fase di implementazione del modello.

Le comunicazioni vanno indirizzate all’OdV in forma scritta con i seguenti canali:

  • via email a vigilanza231@bessimo.it
  • via posta a:
    Organismo di Vigilanza presso Coop. di Bessimo ONLUS 
    via Casello, 11 – 25062 Concesio (BS)

Il Presidente
Giovanni Zoccatelli

Documenti da scaricare: